Chiudi

Golf

AD ACAYA LA PRIMA “GOLF CLINIC NEL SALENTO”

Lezioni intensive per atleti provenienti dalla Scozia e dalla Germania. Una festa per lo sport ed una vetrina insolita per il territorio.

Turismo green, sport, scoperta del territorio e tanto, tanto golf.

Con la prima “Golf Clinic nel Salento”, il campo di Acaya Golf Resort & Spa ha dimostrato ancora un volta di avere tutti i numeri per essere, a giusta ragione, definito uno dei migliori a livello internazionale, esempio di equilibrio perfetto fra habitat e funzionalità con un percorso ideato appositamente per creare una simbiosi totale fra terreno e gioco, tanto da permettere ai golfisti – professionisti e non - di utilizzare tutte le mazze della sacca.

Il rimodellamento e la riorganizzazione del campo di gioco sono stati progettati da Michael Hurdzan e Dana Fry, vere e proprie autorità nella realizzazione ecosostenibile dei “green”. Il risultato del loro lavoro è sotto gli occhi di tutti: praticità e rispetto per l’ambiente.

Il quadro paesaggistico, con il suo verde e i suoi ulivi secolari, resta incontaminato. Un vero piacere tirare colpi in questa cornice di verde e armonia e, se a tutto questo si aggiunge il clima mite ed un contesto fatto di accoglienza e professionalità, allora viene da sé il successo della prima “Golf Clinic nel Salento” organizzata lo scorso novembre.

Ma andiamo con ordine. Il racconto merita tutta l’attenzione dei lettori perché l’esperienza che si è appena conclusa ad Acaya e che si ripeterà a breve, è di quelle che mettono insieme tanti tasselli come sport, relax, divertimento, natura. In una parola sola: emozioni, le stesse vissute dai protagonisti di questa full immersion nell’universo golfistico.

Giocatori provenienti dalla Scozia e dalla Germania - in tutto una quarantina di persone - accompagnati dai loro maestri, hanno raggiunto il piccolo regno di Acaya per partecipare ai corsi intensivi. Gioco corto, gioco lungo, swing, back-spin, side-spin, chip, fade, ecc: in queste lezioni “fuori casa”, i golfisti hanno la possibilità di correggere i difetti e di affinare la tecnica.

Tra spazi dedicati alla teoria e concetti da tradurre in pratica, i giocatori si sono concessi momenti di puro relax nella meravigliosa SPA annessa alla struttura alberghiera che fa parte della rinomata catena JSH Hotels & Resorts.

Senza trascurare le prelibatezze da gustare nella Masseria San Pietro, oasi di pace a ridosso del green, tempio della genuinità e della salentinità.

“Partecipare ad una Golf Clinic – afferma Sara Bonechi, Sales Manager di Acaya Golf Resort & Spa - permette ai giocatori di perfezionare la tecnica su un campo inconsueto per loro e, al tempo stesso, di conoscere i nostri servizi e ovviamente il territorio. L’evento, che si ripeterà anche ad aprile e a novembre, mette insieme sport e tempo libero. E’ una sorta di community in cui coach e giocatori vivono l’esperienza dell’allenamento ma, al tempo stesso, quella del divertimento. Oltre alla bellezza della location, va sottolineata la vicinanza a luoghi di innegabile interesse a partire da Lecce per proseguire con le Cesine, Otranto o altri luoghi di ricchi di arte e storia. Tutto il territorio salentino merita e, una volta posata la sacca, nulla vieta ai partecipanti di godere di queste meraviglie con apposite gite”.

L’organizzazione impeccabile del gruppo JSH Hotels & Resorts fa il paio con quella dell’Acaya Golf Resort & Spa.

“I nostri ospiti – aggiunge il Golf Manager Giuliano Vestito – hanno apprezzato il soggiorno. Sono rimasti letteralmente affascinati dal campo, che è uno dei più importanti a livello mondiale, e ovviamente anche da tutto il resto: clima, ambiente, territorio. Sono certo che ripeteranno l’esperienza anche in futuro”.

Non solo Golf Clinic, il campo di Acaya si prepara per un altro appuntamento importante, di quelli da segnare in agenda: il Campionato Internazionale Golf Amateur.

“Si terrà a marzo – spiega Claudio Oliva, General Manager di JSH Hotels & Resorts – ed è un’importante vetrina sul mondo dilettantistico, aperto ad atleti provenienti da tutto il mondo. La gara, oltre all’aspetto puramente sportivo, è interessante anche per la promozione sia della nostra struttura che del territorio stesso”.

 

CONTINUA

Get the latest

JSH LOVES GOLF

ONLINE BOOKING

#2
#3
#4